Portale Medievale.it   |   Blog Attualitā      Account Personale   |   Registrati   |   Login  
Google

Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Sito Web Ufficiale:
http://www.oessg-gm.net/

Contatti:
Gran Magistero dell'O.E.S.S.G.(c)
00120 - Città del Vaticano
Tel. 39-6-6828121
Fax 39-6-68802298
Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Presentazione

Le origini di questo ordine equestre pontificio risalgono al Medioevo, mentre la sua attuale struttura e organizzazione furono determinate da provvedimenti di Pio IX (1847 e 1868) e dai Sommi Pontefici suoi successori.Oggi l'Ordine annovera oltre 20.000 membri (dame e cavalieri) sparsi in tutto il mondo.Sotto il profilo della articolazione territoriale, l'Ordine è suddiviso in 50 circoscrizioni, denominate Luogotenenze o Delegazioni Magistrali.

Che cos'è oggi l'Ordine del Santo Sepolcro? Se si vuole usare una definizione tratta dal Codice di diritto canonico esso è una "Associazione laica di Fedeli" "sotto la protezione della Santa Sede". Ad essa l'attuale Costituzione, dataci da Paolo VI, propone due finalità fondamentali:

  • rafforzare nei suoi Membri la pratica della vita cristiana in fedeltà al Sommo Pontefice secondo gli insegnamenti della Chiesa;
  • rafforzare ed aiutare le opere e le istituzioni della Chiesa Cattolica in Terra Santa, particolarmente quelle del Patriarcato Latino di Gerusalemme.

Una "premessa" che fa, per così dire, da introduzione alla Costituzione è anche più precisa; essa proclama che "lo zelo alla rinuncia, in mezzo ad una società di abbondanza, il generoso impegno per i più deboli ed i non protetti, la lotta coraggiosa per la giustizia e la pace, sono le caratteristiche dell'Ordine del Santo Sepolcro". E ancora: "l'opera caritativa dell'Ordine deve avere le sue radici nella spiritualità dei suoi Membri"; infine: "la pratica della Fede cristiana si deve dimostrare nel seno della propria famiglia, sul posto di lavoro, nell'ubbidienza verso il Santo Padre e collaborando nella propria Parrocchia e nella propria Diocesi, alle attività cristiane. L'Ordine richiede dai suoi membri:

  • condotta morale
  • devozione religiosa
  • partecipazione alle attività della Chiesa
  • apostolato laico
  • disponibilità per il servizio della Chiesa
  • cura dello spirito ecumenico, soprattutto tramite l'interesse vivo verso i problemi confessionali in Palestina

La pratica del Pellegrinaggio in Terra Santa, del cui valore e del cui significato si dirà più innanzi, non costituisce un obbligo, ma è vivamente consigliata e incoraggiata. Come si vede si tratta di un programma di vasta portata che impegna in maniera ne superficiale ne occasionale tutti coloro che ne fanno parte, escludendo non soltanto chi è Membro di "Enti, Organizzazioni ed Associazioni il cui carattere e programmi siano in contrasto con la dottrina e gli insegnamenti della Chiesa Cattolica", ma anche coloro - e non sono pochi - che vorrei definire "collezionisti di onorificenze".

Cenni Storici

L'Ordine del Santo Sepolcro nasce, da un lato, da quel sodalizio cristiano - i Canonici - avente finalità religiose e di tutela dei pellegrini, che fu costituito presso la Basilica del Santo Sepolcro in Gerusalemme nel 1099, subito dopo la conquista della Città da parte dei Crociati; dall'altro, dalla pia consuetudine seguita dai Pellegrini di chiedere di essere investiti Cavalieri in Gerusalemme ad opera, in un primo tempo, del Patriarca, poi del Custode francescano di Terra Santa o di rinnovare colà, con l'antico cerimoniale della cavalleria cristiana, l'investitura ricevuta altrove.

Tali tradizioni, memorie e pratiche si perpetuarono, con diverse vicende, nei vari Paesi europei dove Canonici e Cavalieri ripiegarono dopo la fine del Regno Latino di Gerusalemme.

Approfondimenti

I Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni in Gerusalemme (poi Cavalieri di Malta)  I Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni in Gerusalemme (poi Cavalieri di Malta) (Attinenza: 29%): Storia e profilo degli Ordini monastico-cavallereschi nati a seguito della Prima Crociata
Gli Ordini dinastici  Gli Ordini dinastici (Attinenza: 29%): Storia e profilo degli Ordini dinastici, nati nell'intento di premiare una ristretta cerchia di gentiluomini selezionati da tenere uniti intorno al re
Declino e fine dei Templari  Declino e fine dei Templari (Attinenza: 14%): Cadute una dopo l'altra tutte le maggiori roccaforti cristiane in Terrasanta, ai Templari non resta che far ritorno in Europa. Dove però, per molti diventeranno una presenza scomoda
La conquista di Gerusalemme (Prima Crociata)  La conquista di Gerusalemme (Prima Crociata) (Attinenza: 14%): I prinicpi europei rispondono in massa all'appello del Papa, che al Concilio di Clermont chiama alle armi i cristiani

Documenti e risorse

Risorsa  Sito Web dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme: Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Link esterno  I Templari a Barletta (Attinenza: 14%)
Link esterno  AICODS, Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia (Attinenza: 14%)

Riferimenti Bibliografici

( nessun riferimento bibliografico )
( Nessun commento )
Login
  Email:   
  Password:   
 Hai dimenticato la password? 

Ultimi Articoli

Ultimi Commenti

Articoli più letti

Medievale.it
Copyright © 1999-2020 Medievale.it <info@medievale.it>    Contatti |Collabora |Termini e Condizioni |Informativa sulla Privacy
Portale Medievale.it su Facebook
Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.
HTML 4.01 Validator CSS Validator